Kulturshop, un grande successo!

Padova riconosce a KULTURSHOP il valore di evento-traino per muovere e far interagire cultura, attività commerciali ed economia.Per cinque giorni, dal 19 al 23 marzo, Padova è stata teatro di una kermesse inconsueta, KULTURSHOP – Festival della Divulgazione. 41 eventi legati da un doppio fil rouge: i luoghi in cui si sono svolti e l’idea di fondo che la li ha ispirati.

I luoghi sono stati i tanti negozi che si aprono nel centro storico di Padova tra Piazza Mazzini e il Duomo, passando per Via Dante e Piazza dei Signori: una settantina, molti dei quali si sono trasformati in palcoscenico per l’occasione.

L’idea di fondo è stata quella di creare un ponte tra Università e città attraverso uno scambio di energie e di conoscenze tra chi pratica quotidianamente una cultura “alta” luogo privilegiato dei saperi, e chi più pragmaticamente traduce i saperi in strumenti di lavoro e di crescita per l’intera comunità.

Il metodo secondo il quale è stato condotto KULTURSHOP è stato quello divulgativo. Non si elogia mai abbastanza infatti la divulgazione che serve a disseminare informazioni colte ad un pubblico ampio, adattando il proprio linguaggio non solo verbale, ma anche  gestuale e corporeo per creare altrettanti ponti di comunicazione e modi per accumulare cultura come patrimonio di tutti.

Così la città, il ventre antico di Padova dove si passeggia, si mangia, si guarda, si ama si è trasformato in un grande luogo di attraversamento che ha legato sensibilità diverse in un sentire comune, sperimentando punti di vista nuovi: cinema in vetrina, rassegne fotografiche nomadi, riflessioni fuori dagli schemi tra geografia, antropologia e viaggio come dimensione autosufficiente equidistante sia dal punto di partenza che dal punto di arrivo.

L’Università è scesa in strada ed ha parlato di architettura e ingegneria usando anche il linguaggio poetico; di economia considerando lo status di chi il commercio lo fa tutti i giorni e trasforma la città in un tessuto vivo con corpi e anticorpi; di scienza e filosofia usando l’ironia al netto da tentazioni di onnipotenza; di kabbalah parola oscura e magica che diventa pratica quotidiana per snidare le tante verità nascoste dentro le parole che ogni giorno usiamo e di cui perdiamo il significato.

KULTURSHOP è stata, in fondo, una festa popolare che ha unito la città in una rete di impegno comune tra istituzioni, associazioni di categoria, associazioni culturali, artisti, professionisti della cultura, protagonisti del commercio e gente comune, che ha seguito gli appuntamenti itineranti anche sotto la pioggia come quando si andava al cinema nelle giornate grigie, in attesa del sole che tornerà domani.

KULTURSHOP – FESTIVAL DELLA DIVULGAZIONE è un’iniziativa di Camera di Commercio di Padova e Comune di Padova con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

KULTURSHOP – FESTIVAL DELLA DIVULGAZIONE ha ottenuto il patrocinio della Regione del Veneto, di ASCOM, Confesercenti e Associazione Provinciale Pubblici Esercizi di Padova.

 

I NUMERI DEL FESTIVAL

5 Giorni di programmazione

70 Negozi aderenti

41 Eventi complessivi
11 Conferenze divulgative
17 fra docenti universitari e stimolatori esterni

30 Incontri d’attrazione
100 artisti italiani ed internazionali coinvolti e circa 10 Associazioni Culturali

3 Partner istituzionali

3 Associazioni di categoria coinvolte (Confesercenti, Ascom, Appe)

 

» Scarica il PDF con una carrellata di immagini scattate durante Kulturshop (9MB)

» Visita il sito ufficiale www.kulturshop.it

Print Friendly, PDF & Email